Wardroba: la start up dei piccoli brand indipendenti

Wardroba è la start up made in Italy dedicata al mondo degli stilisti indipendenti. I fondatori sono tre ingegneri, Federico Della Bella, Fulvio Catalano e Luca Nardone. Wardroba è nata verso la fine degl 2013, le tre menti del progetto si sono formate alla Business School del Politecnico di Milano ed ora l’azienda conta 6 soci. Per quanto riguarda i designer emergenti, attualmente ve ne sono 42, basta fare un giro nel sito http://www.wardroba.com/it/ per iniziare ad entrare nell’ottica di Wardroba.

Federico Della Bella, in un’intervista a La Stampa ha raccontato che il settore è in forte crescita, e che in Italia c’è un grande bisogno di servizi. I designer hanno a disposizione una piattaforma di vendita con la gestione delle consegne e un team che si occupa della promozione sui social. Wardroba trattiene una percentuale sui prodotti venduti. Ogni mese c’è un giro di 20mila contatti, con 3500 utenti già registrati e una sessantina in attesa. Wardroba seleziona solo i designer più creativi, che usano materiali innovativi e non trascurano il sociale. Sul portale vi è la storia di ogni brand ma prima di parlarvi di quelli che ci hanno colpito, proseguiamo con quella di Wardroba.

wardroba_fondatori

Purtroppo l’inizio non è stato molto semplice, inoltre il mondo della moda è sempre una scommessa, oltre alla qualità del prodotto non bisogna sottovalutare l’umore del momento. Molti degli stilisti di Wardroba avevano alle spalle qualche esperienza con Etsy, ma rimanevamo sempre nel limbo degli sconosciuti. Federico Della Bella si occupa della parte marketing, business planning e fund raising, mentre Fulvio Catalano oltre ad essere il ceo di Wardroba è il business development manager, ovvero tutto quello che serve agli artigiani della moda per fare il salto di qualità.

Gli stilisti che hanno scelto Wardroba come vetrina virtuale sono persone che hanno un sogno e sono mosse da una passione molto forte, vogliono crescere e continuano a studiare per offrire al cliente prodotti di qualità. Questa è la chiave del successo per tutti gli imprenditori, ma nel settore moda si deve abbinare anche il fattore estetico. Uno dei punti di forza di Wardroba è nel dropshopping, non esiste un conto vendita e non si acquista per rivendere al cliente.

Wardroba: i brand più interessanti

Ed ora è arrivato il momento che tutti stavate aspettando, ovvero quello dei brand! Iniziamo subito da Vudett che ha proposto una clutch in legno prodotta in Italia mediante un metodo di lavorazione 100% artigianale; Alexandra Alberta Chiolo invece ha realizzato una scarpa iper femminile che ha i tacchi e i plateau intercambiabili, in questo modo si possono indossare dei colori in base all’umore e all’occasione, per giocare e provocare. Le scarpe sono le migliori amiche delle donne e con materiali innovativi la designer ha realizzato uno dei più grandi desideri delle donne; Pokemaoke è un brand di scarpe ideato da Giulia (architetto d’interni) e Jessica (imprenditrice) che hanno deciso di unire le loro forze (economiche e creative) per creare prodotti speciali e unici, adatti alle donne romantiche e sognatrici.

Loredana Roccasalva Couture
Loredana Roccasalva Couture

Il nostro viaggio nel mondo dei brand di Wardroba non finisce qui, ma prosegue con Pret a Pochette, giovane marchio nato nel 2014 che si occupa di accessori moda uomo e moda donna. Alcuni dei prodotti più interessanti sono il fazzolettino da taschino, il foulard, il papillon e il cinturino da orologio. I materiali sono pregiatissimi come le pelli delle borse di Cum Laude che ha abbinato le pelli alla canapa e alla seta. Infine vi parliamo di Loredana Roccasalva Couture che ha ideato il brand LR2.0LAB. Dietro questo nome in codice si nasconde un laboratorio che archivia le tradizioni tessili della Sicilia e le reinterpreta seguendo i nuovi canoni del mondo della moda.

La moda non è qualcosa che esiste solo negli abiti. La moda è nel cielo, nella strada, la moda ha a che fare con le idee, il nostro modo di vivere, che cosa sta accadendo. [Coco Chanel]

Flavia

La moda non è qualcosa che esiste solo negli abiti. La moda è nel cielo, nella strada, la moda ha a che fare con le idee, il nostro modo di vivere, che cosa sta accadendo. [Coco Chanel]

Che ne pensi? Scrivi la tua opinione