Sartoria artigianale: Sugo Lab a Torino

San Salvario, Torino. Il quartiere della città sabauda è stato negli ultimi anni al centro di una significativa riqualificazione. Non solo architettonica e urbana, ma anche e soprattutto culturale. Nel quartiere hanno trovato spazio e casa iniziative underground e progetti comunali di ampissimo respiro. Come per esempio il San Salvario Emporium, un enorme mercato all’aperto che ospita makers, guru e novellini del mondo dell’handmade e affini.

Ma a San Salvario ha sede anche un negozio di abbigliamento unico nel suo genere. I gestori e padroni sono Esia e Amedeo (compagni nella vita e negli affari) e il loro negozio (e linea di abbigliamento) si chiama Sugo Lab (facebook).

sugo2

La strada che li ha portati a realizzare il loro sogno è stata lunga e accidentata. Amedeo ha in tasca una laurea in Economia, Esia in materie umanistiche. Lei si interessa da sempre di ridare vita a vecchi abiti o tessuti, reinventarli. E quando incontra Amedeo mettono insieme i loro mondi e conoscenze per mettere al mondo la loro creatura, il Sugo Recycle.

San Salvario e Torino sono stati però il loro punto di arrivo. Prima c’è stato un lungo apprendistato itinerante tra Italia e Europa. I due creativi infatti hanno infilato la loro collezione in capienti sacche da snowboard, ci hanno farcito l’auto e ogni mercatino, evento o fiera era per loro. Ma poi si sa, l’identità acquisita durante i viaggi richiedeva stabilità e allora ecco dare il via, a Torino, del negozio Sugo.

Quello che contraddistingue Sugo dagli altri marchi è la filosofia che lo anima. Non solo un’idea di impresa, abbigliamento, ma anche uno stile di vita. Per loro la scarsità di risorse è stata la molla della creatività. Il ribaltamento delle posizioni è lampante: la crisi come opportunità di mettersi alla prova, come porta per un lavoro tagliato su misura che sia, nello stesso tempo, un incoraggiamento alla perseveranza. E a non abbandonare mai la speranza.

sugo3

Sarti- artigiani, si potrebbe definirli. Infatti il loro “pezzo forte” sono i marsupi, originalissimi, e le caratteristiche felpe con le balene in differente fantasia e cromia rispetto allo “sfondo”. O alla loro linea curva e avvolgente, ideale per i vestiti lunghi da donna.

Da Sugo potete trovare di tutto: magliette, pantaloni e altro. Tutto rigorosamente derivato da materiali riciclati. Insomma avrete l’opportunità di avere tra le mani un pezzo unico a cui è stata data una seconda opportunità .
Correte da Esia e Amedeo, saranno felicissimi di vedervi entrare nel loro negozio!

Che ne pensi? Scrivi la tua opinione