Moda gipsy: gli outfit ispirati alle donne gitane con un tocco vintage

Gispy è sinonimo di libertà, e noi donne amiamo fuggire dalla realtà e vivere senza limiti, nel look questo non è sempre possibile anche se le tendenze dell’ultimo anno segnano il grande ritorno allo stile nomade. Alcuni dei capi di ispirazione gispy sono i maxi gonnelloni, i vestiti ampi, i pantaloni che lasciano le gambe libere di respirare, i tessuti utilizzati sono diversi in base alle stagioni ma la parola d’ordine è sempre la stessa: colore. Fantasie etniche e floreali si rincorrono e si insinuano sulle curve rendendo le donne che scelgono lo stile gispy incredibilmente uniche.

La moda gispy risponde all’esigenza di leggerezza, dimenticate anche capelli raccolti in code e chignon bon ton, divertitevi ad intrecciarli e a lasciarli liberi, ma senza esagerare perché dallo stile gitano a quello hippie il passo è breve. Culture e tradizioni diverse si trovano insieme in un mix davvero armonioso, un trend che continua a rinnovarsi e che fa sognare le fashion addicted. Dai mercatini vintage alle passerelle del prêt-à-porter il passo è breve, anche se il successo dello stile gispy è dovuto alle celebs. La prima a portare la tendenza nomade alla ribalta è stata Sienna Miller che nel 2004 ha sfoggiato un look invidiabile al Glanstonbury Festival seguita da Kate Moss icona dello stile gispy. Anche star del calibro di Paris Hilton e Kylie Minogue preferiscono gli abiti lunghi con la cintura alla vita, e le blue informali.

Lo stile gipsy non passa mai di moda. Quanto ti senti nomade?
Lo stile gipsy non passa mai di moda. Quanto ti senti nomade?

Nel vostro armadio ci sono capi da nomade? Siete ancora in tempo per approfittare degli ultimi saldi e portare un tocco gispy al guardaroba, i brand low cost più apprezzati come H&M, Zara e Stradivarius riservano sempre qualche sorpresa. Tuttavia dovete stare molto attente a non esagerare la gispytudine può essere contagiosa, per essere sempre al top e non sbagliare quando fa caldo e quando le temperature sono più basse. Iniziamo subito con i consigli per l’estate, decisamente “sì” a gonnelloni anche a balze da abbinare con crop top all’uncinetto, top con spalline che cadono maliziosamente sulla spalla e ancora shorts con canotte, top oversize e maxi t-shit. Per quanto riguarda le scarpe lo stile gispy prevede sandali flat o con zeppa in paglia e le intramontabili espadrillas.

In inverno invece preferite i gilet, come quelli che indossa Johnny Depp, il “pirata dei Caraibi” da sempre è un’icona di stile e noi possiamo prendere spunto dal suo look rubandogli proprio il capo a cui è più affezionato. Può essere anche di lana, morbido e caldo, ideale per le giornate più fredde, da indossare con una camicia e una gonna lunga. Un piccolo suggerimento che esula dalle questioni stilose, se piove non potete certo rischiare di inzupparvi dalla testa ai piedi, per fortuna la tendenza gispy include anche i jeans skinny perfetti con maglioni oversize, mantelle in maglia nei colori più caldi, e infine gli stivali. Il colore tipico è cuoio o testa di moro, c’è chi osa anche in estate, ma è in inverno che si possono tentare gli abbinamenti gispy con leggins, calze coprenti e skirt.

La moda non è qualcosa che esiste solo negli abiti. La moda è nel cielo, nella strada, la moda ha a che fare con le idee, il nostro modo di vivere, che cosa sta accadendo. [Coco Chanel]

Flavia

La moda non è qualcosa che esiste solo negli abiti. La moda è nel cielo, nella strada, la moda ha a che fare con le idee, il nostro modo di vivere, che cosa sta accadendo. [Coco Chanel]

Che ne pensi? Scrivi la tua opinione