Moda estate 2016: il ritorno delle zeppe, più alte con stile

La moda si evolve e si adatta alle esigenze di ogni stagione, capi e accessori si reinventano seguendo le nuove tendenze. Oggi abbiamo deciso di parlarvi delle zeppe. Dovete sapere che esistono da centinaia di anni e sono state proposte in tutti gli stili, dal classico allo sportivo. Donano qualche centimetro in più, quanto serve per rendere la figura più slanciata e armoniosa, con un occhio di riguardo allo stile. Le zeppe inoltre sono molto più comode rispetto ai tacchi, il piede è stabile e non si corre il rischio di cadere o di prendere delle storte. Indossandole ci si sente a proprio agio e si riesce anche a sorridere.

La zeppa è arrivata nel mondo della moda nel 1938 grazie a Salvatore Ferragamo, il modello più iconico è quello in sughero. Lo stilista lo ha utilizzato per esigenze di tipo funzionale perché negli anni ‘30 la lamina in acciaio aveva un costo eccessivo. Ferragamo riempiva lo spazio tra suola e tacco con il sughero, poi l’illuminazione. Dai modelli bombati, a quelli scultorei passando per quelli a strati e ancora dipinti. Ancora oggi la zeppa è un must ma la versione con suola bianca è il modello di punta dell’estate 2016. Si può indossare sia con i jeans che con i miniabiti, l’Autre Chose ha proposto le zeppe con suola bianca e pelle blue navy a contrasto, da Primadonna invece nuovo brand Made in Italy, spuntano fiori e texture dai colori accesi, ideali per le più giovani, Zara ha preferito osare con l’oro.

zeppe_moda donna_estate

Tornando all’iconica zeppa di sughero, Casadei e Jimmy Choo, due nomi molto apprezzati nel mondo delle shoes addicted, hanno aggiunto alcuni dettagli innovativi come il risvolto double face con catenina e il camoscio in blu kein. Molto particolari i contrasti e i cinturini alla caviglia che migliorano il sostegno e si adattano a tutte le donne, anche a quelle che non sanno camminare sui tacchi. La zeppa colorata offre molti più spunti a partire da Gucci che ha applicato la stampa monogram, il cinturino e la fascetta a righe in oro, blu e rosso. Cafè Noir si rivolge ad un pubblico femminile meno esigente con il sabot con zeppa in corda e ricami a contrasto, stesso materiale per H&M e inserti in camoscio, mentre Pura Lopez ha sperimentato la raffia decisamente modaiola.

Come abbiamo detto all’inizio le zeppe sono l’alternativa ai tacchi a spillo ma non possiamo lasciarvi senza i nostri consigli di stile. Le zeppe stanno bene con le gonne e con gli abiti lunghi e vaporosi. Evitate le gonne e i vestiti troppo stretti che richiedono una scarpa elegante. Il classico abbinamento resta quello con i jeans skinny, perfetto per andare a lavoro. In questo caso scegliete dei modelli meno appariscenti con la punta chiusa, e se volete dare un tocco sofisticato optate per la versione in vernice. Le donne che scelgono le zeppe hanno una marcia in più ma essendo molto massicce non possono essere indossate da tutte, chi ha le caviglie non proprio sottili dovrebbe evitare i modelli con il cinturino o con i lacci. E voi di che zeppa siete?

La moda non è qualcosa che esiste solo negli abiti. La moda è nel cielo, nella strada, la moda ha a che fare con le idee, il nostro modo di vivere, che cosa sta accadendo. [Coco Chanel]

Flavia

La moda non è qualcosa che esiste solo negli abiti. La moda è nel cielo, nella strada, la moda ha a che fare con le idee, il nostro modo di vivere, che cosa sta accadendo. [Coco Chanel]

Che ne pensi? Scrivi la tua opinione