Chevron la fantasia dell’estate 2016: a chi sta bene?

Avete sentito parlare della tendenza chevron? L’estate 2016 ha segnato il ritorno dell’unica fantasia capace di dare vita al capo più monotono con le sue linee di colori contrastanti poste a zig zag. Spesso sono di tonalità simili per un effetto cromatico ancora più accentuato. Il motivo è utilizzato da tempo per i complementi d’arredo e per le decorazioni, ma sono molti gli accessori di moda che lo hanno ripreso.

La moda della stampa chevron ha vissuto il momento di massimo splendore negli anni ‘70. Abiti lunghi, pantaloni a zampa d’elefante, camicie e giacche a zig zag si vedevano un po’ ovunque, tanto che strade e vetrine mettevano allegria e sembrava di essere ad una festa di carnevale. Quest’anno abbiamo assistito ad un passo indietro nel tempo, ma quando pensiamo allo chevron ci viene subito in mente Missioni. La casa di moda non solo ne ha fatto un trend ma è il suo marchio di fabbrica che l’ha resa celebre in tutto il mondo. Gli esperti di moda si pongono spesso un dilemma simile a quello dell’uovo e della gallina: “è nato prima lo chevron o Missoni?”. Ironia a parte questa stampa oggi è apprezzata perché ha abbandonato gli eccessi degli anni ‘70 e rappresenta il connubio perfetto tra innovazione e tradizione, riuscendo ad adattarsi alle ultime tendenze.

Chevron, la fantasia moderna per un look frizzante ispirato ai favolosi anni '70. Come si indossa?
Chevron, la fantasia moderna per un look frizzante ispirato ai favolosi anni ’70. Come si indossa?

I capi d’abbigliamento che hanno sfruttato maggiormente questa fantasia sono sicuramente quelli da spiaggia per cui sono stati utilizzati toni caldi. Uno degli accostamenti più riusciti è l’arancio e il marrone, ma anche azzurro e salmone rappresenta una fantasia ideale per la moda mare. Per quanto riguarda gli abiti da sera le tonalità sono più sobrie con il classico bianco e nero ideale sia per la sera che per il giorno. La trama a zig zag purtroppo mette in evidenza i punti critici, dunque se avete i fianchi generosi e non volete comunque rinunciare alla moda, potete optare per gli abiti lunghi. Per le più snelle invece ecco che si può scegliere tra le tute con la schiena scoperta, minigonne e shorts. Un consiglio valido per tutte è quello di bilanciare sempre i colori e di non sovrapporre i capi con stampa chevron anche perché ci sono tantissimi accessori per completare il look: pochette, foulard, orecchini, bracciali e quanto occorre per rendere unico l’outift e non passare inosservate.

Abbiamo scoperto che lo chevron è molto amato dalle donne che lo scelgono per le occasioni più diverse. La fantasia dona un tocco vivace al look, quindi è sconsigliabile indossare capi di questo tipo per le cerimonie di qualsiasi tipo e per gli eventi sobri ed eleganti. Per un’uscita serale con le amiche potete osare un po’ di più rispettando sempre la regola dell’equilibrio dei colori e delle forme. Anche se ci sono giornalisti che vengono licenziati perché definiscono delle atlete “cicciottelle”, chi vi scrive ha avuto un incontro ravvicinato del terzo tipo con un pantalone chevron bianco e nero, e ne è uscita perdente. Seguire le tendenze moda ci diverte perché siamo cresciute con “Gira la moda”, inventando look sempre diversi, ma quando apriamo l’armadio al mattino sappiamo sempre cosa indossare. Noi vi auguriamo un buon ferragosto e se dovete andare al mare, chevron per tutte!

La moda non è qualcosa che esiste solo negli abiti. La moda è nel cielo, nella strada, la moda ha a che fare con le idee, il nostro modo di vivere, che cosa sta accadendo. [Coco Chanel]

Flavia

La moda non è qualcosa che esiste solo negli abiti. La moda è nel cielo, nella strada, la moda ha a che fare con le idee, il nostro modo di vivere, che cosa sta accadendo. [Coco Chanel]

Che ne pensi? Scrivi la tua opinione